Vomito

Sintomi

Svuotamento spastico del contenuto dello stomaco attraverso l’esofago e la bocca. Il vomito può essere accompagnato da crampi allo stomaco, accessi di sudore, vertigini e nausea.

Cause

Le cause sono varie e numerose. I lattanti spesso fanno il ruttino dopo i pasti; questo dipende in parte dal fatto che hanno bevuto troppo latte e in parte dall’immaturità della muscolatura nel tratto gastroesofageo. Quando i bambini mangiano troppo, in auto, in viaggio o se sono agitati. Spesso si tratta di infiammazioni del tratto gastrointestinale causate da virus o batteri. Il vomito può presentarsi anche come fenomeno concomitante di malattie febbrili o come conseguenza di un’allergia alimentare (ad es. intolleranza al latte vaccino, al pesce di mare o alle fragole). Per sospetta celiachia ➔ diarrea.

Ecco come potete aiutare il vostro bambino

▲ La nausea si può prevenire, il vomito no.

▲ Se il bambino nonostante il vomito si sente bene, basta dargli da bere a sufficienza, ad es. soluzioni reidratanti o tisane alle erbe con un pizzico di sale e un po’ di zucchero e acqua.

▲ Dopo 6-8 ore si possono dare nuovamente al bambino alimenti facilmente digeribili come crema di riso, carote e/o mela grattugiata.

Rimedi dalla drogheria

Bevanda elettrolitica. Omeopatia: Veratrum, Cocculus, globuli per i disturbi da viaggio; spagirica, evtl. sali di Schüssler («il sette caldo»)

Quando occorre andare dal medico?

Consultare un medico se il bambino

▲ ha attacchi di diarrea con sangue;

▲ non vuole bere o vomita tutto ciò che beve;

▲ fa poca pipì ed è stranamente tranquillo;

▲ il suo stato generale non è buono o ha la febbre alta, anche se la diarrea non è forte;

▲ ha crampi e coliche.